Cenni di Jazz.

Gli Original Dixieland Jazz Band, che alla fine del 1917 avevano cambiato il nome da “Jass” in “Jazz“, furono,
invece, il primo gruppo jazz americano. Si erano formati a New Orleans e la  band era composta da cinque musicisti, di cui due erano di origine italiana (Nick La Rocca e Tony Sbarbaro).

Nick La Rocca nato da genitori siciliani emigrati a New Orleans è stato un pioniere del jazz classico. Cornettista e  compositore della band, La Rocca con la sua arte influenzò quella di artisti come Red Nichols, Bix Beiderbecke e Phil Napoleon.

Alcuni dei loro pezzi più noti furono: Barnyard Blues (august 1917), Tiger Rag (august 1917), Ostrich Walk (february 1917), At The Jass Band Ball (september 1917), Clarinet Marmalade Blues (july 1918), Fidgety Feet (february 1918), Lazy Daddy (july 1918), Skeleton Jangle (february 1918), Satanic Blues (august 1919), Bluin’ The Blues

Jazz è stato sviluppando nel corso degli anni trenta ma verso la fine di quegli anni erano in molti quelli che ricordavano il jazz tradizionale e ne erano interessati alla storia. Nel 1938 Frederic Ramsey jr. e Charles Edward Smith fecero delle ricerche per un libro su questo argomento e coinvolsero Bill Russell, un noto collezionista di dischi jazz precoci. Intervistarono molti dei musicisti dei primi giorni e molti di loro ricordavano Bunk Johnson. Quando lo trovarono Bunk disse che era ancora in grado di suonare ma che era senza tromba e senza denti. Risolti, con una colletta, il problema della tromba e dei denti, Bunk Johnson fece qualcosa che nessuno si aspettava. Bunk suonò come faceva ai vecchi tempi ricreando quelle stesse atmosfere.

 

Lascia un commento