Da Frigyes Karinthy ai gradi di separazione.

La teoria dei sei gradi di separazione trova uno spunto iniziale da un racconto dello scrittore ungherese Frigyes Karinthy.

È la «teoria del mondo piccolo» che lo scrittore ungherese espone nel 1929, nel breve racconto intitolato «Catene».

In semiotica e in sociologia l’ipotesi sostiene che ogni persona può essere collegata a qualunque altra persona in un concatenarsi di conoscenze e relazioni con non più di 5 intermediari.

In pratica bastano sei passaggi per riuscire a entrare in contatto con qualsiasi abitante della Terra.

La teoria dei «sei gradi di separazione» fu resa popolare dallo psicologo di Harvard, Stanley Milgram, negli anni sessanta che la “dimostrò” utilizzando gruppo di volontari nel Nebraska per consegnare una lettera a un agente di borsa di Boston sfruttando solo la rete delle loro conoscenze.

Milgram provò che seppure la rete di conoscenze di ogni individuo è limitata, gli amici di una persona sono anche gli amici altri e questo porta ad altri amici…  Il risultato, sorprendente, fu che ci vollero solo tra i 5 e i 7 collegamenti!

Da qui la “teoria del mondo piccolo”, pubblicata poi in diverse riviste di sociologia e di semiotica, divenne nota e ispirò anche uno show a Broadway, quello di John Guare.

La teoria fino a poco tempo fa sarebbe stata questa, un amico tira l’altro e avremmo potuto mandare a chi vogliamo in 6 0 7 passaggi qualunque cosa a chiunque, magari avremmo potuto dire quello che pensiamo (per lettera) al presidente degli Stati Uniti. Probabilmente poi lui in 6 o 7 passaggi l’avrebbe fatto arrivare al cestino e qualcosa, questa volta più rapidamente, sarebbe pure ritornata.

Oggi invece grazie ai social come Facebook, la distanza si è accorciata, dicono. Probabilmente via digitale sì, ma se la cosa è un oggetto?

Comunque, confermato dallo stesso Facebbok in una dichiarazione hanno sostenuto “abbiamo calcolato i gradi di separazione tra una tipica coppia di persone su Facebook” oggi è pari a 3,57. Nella nota aggiungono “riflette significativamente quanto il mondo sia diventato strettamente connesso”. Forse dal punto di vista social è vero, un click ed è fatto, il messaggio è inviato, quanto alla separazione… qualcosa mi dice che sia aumentata.

 

Frigyes Karinthy biografia breve.

Frigyes KarinthyFrigyes Karinthy è nato il 25 giugno del 1887 a Budapest e morto il 29 Agosto 1938 a Siofok.

 

Frigyes Karinthy è stato un autore ungherese, drammaturgo, poeta, giornalista e traduttore. Egli fu il primo sostenitore dei Sei Gradi di Separazione concetto che espresse nella sua novella 1929, Catene (Link). Karinthy, a tutt’oggi, rimane uno degli scrittori ungheresi più popolari e più amati. Una delle sue opere più note è “Viaggio intorno al mio cranio”. È considerato il primo vero umorista in letteratura ungherese del 20° secolo, sono note e le sue caricature di scrittori ungheresi e stranieri.

Il suo libro:

 

Alcune sue traduzioni le si possono trovare in questo sito sulla cultura ungherese.