Ritrovata tomba etrusca intatta.

Tomba etrusca intatta appartenete a un principe è stata ritrovata a Tarquinia nella necropoli della Doganaccia dove era rimasta chiusa e inviolata per oltre 2600 anni. All’interno fra oggetti in oro una o forse due salme, una delle quali appartenenti forse a un principe

I siti archeologici di questo antico popolo, che ebbe il suo maggior sviluppo fra la Toscana e il Lazio, acquista quindi un luogo unico in cui gli archeologhi sperano di poter trarre quelle indicazioni storiche venute spesso a mancare nelle altre tombe etrusche a causa di saccheggi o crolli delle strutture.

Nella tomba etrusca ritrovata a Tarquinia sono sorprendenti le deposizioni dei due corpi: Le deposizioni, ha spiegato la soprintendente Russo, forse sono due, perché ci sono due banchine, una più larga l’altra più stretta. Probabilmente si tratta di una coppia, anche considerando gli oggetti: la punta di una lancia in ferro è maschile, le fibule, altri oggetti e un cofanetto sono invece femminili“. Il tumulo è adiacente a quello della regina, “quindi è chiara la volontà di far risaltare il legame, anche se questo è più tardo. La cosa più eclatante però è l’aryballos, trovato ancora appeso a un chiodo dopo 2600 anni. Si tratta di qualcosa di rarissimo: in altre sono state rinvenute delle ghirlande. La chiameremo tomba dell’aryballos sospeso“.( L’ariballo è un piccolo vaso)

Ricordiamo fra gli altri siti etruschi già visitabili quello nella località denominata Il Sodo dove si possono ammirare altre due tombe Etrusche e un podio altare di magnifica fattura con raffinate decorazione raffiguranti lotte fra guerrieri e fiere, un esempio unico nel suo genere. I siti si trovano in Località Il Sodo e Camucia in provincia di Arezzo.

A Poggio Frascole, invece, troviamo uno dei maggiori siti archeologici del Mugello. In Questa località è stata ritrovata quella che probabilmente era la residenza di una famiglia gentilizia etrusca, risalente al IV-II secolo a.C. A Roselle, vicino a Grosseto, c’è una delle più importanti città Etrusche. Ancora visibili, su un impianto urbanistico risalente a 2600 anni fa, ci sono ampie porzioni della cinta muraria, resti dell’antica città, anfiteatro e terme. è stato rinvenuto in scavi recenti.

Lascia un commento